3 agosto 2008

Writing in progress...

thesis_writing_sample_01.jpg

Carino questo sito di comic strip sull mondo dei PhD: è molto americano, ma parecchie situazioni sono universali (e dunque pare che mal comune...).

PS: il blog non va in vacanza, ma essendo impegnato in altre cose mooooolto più importanti (vedi sopra) mi sa che per le prossime settimane butterò dentro più che altro qualche foto fatta un po' alla cazzo di cane (per citare il grande regista René Ferretti).
L'altra contributrice di questo blog è invece ufficialmente in vacanza: a settembre rientrerà con un messaggino, credo: giusto per non rovinare la sua media di 1 post ogni tre mesi (Honi soit qui mal y pense).

Buone vacanze a tutti.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

I love your agosto-muxtape!

Attendo le foto della vostra gita bretone..ma quelle belle non quelle a cazzo di cane! not be so italian!

little sister

alt ha detto...

E tu chi saresti, che ti nascondi dietro il ditinofino dell'"anonimo"? Lotte continue?

Anonimo ha detto...

Lotte dure e senza paure!

..in realtà ilditinofino dell'anonimo tradisce la mia sconfinata pigrizia che mi impedisce di registrarmi.

Lotte di lunga durata...

alt ha detto...

A proposito di ditinifini, date un'occhiata al sito dei GOD, ultimo post, sezione commenti: un vero è proprio macello, altro che Creative Commons e menate varie, qui a cercare di essere onesti siamo davvero rimasti in quattro gatti, e ci riesce pure male, cazzo, miao e dazebao.

arcomanno ha detto...

Grazie, little sister: ora non ti resta che fare anche tu il tuo muxtape così diventi mia fan (e viceversa).
:)

francesca ha detto...

...i commenti incidono sulla media?

Tigre, beato te che stai al fresco della BNF! Qua si schiatta, altro che spiaggia! E chi ce l'ha il coraggio di attraversare la strada?

Baci canicolari

alt ha detto...

Potrei rispondere con un racconto telegrafico del grande assicuratore, ma l'ho già bruciato l'altrieri su un altro blog e Arkulari mi accuserebbe di cross-posting.

arcomanno ha detto...

@Franz: désolé... i commenti non valgono, troppo facile :). Coté météo, qui 18 gradi e piove: chi troppo e chi niente...

@alt: dai, stavolta te la passo: non tutti i nostri 14 lettori passano su GOD

alt ha detto...

Oltretutto temo che ti ruberò la storia delle cavallette. Vabbé, tutti pronti? Tre... Due... Uno...

Mio nonno soleva dire: “La vita è straordinariamente corta. Ora, nel ricordo, mi si contrae a tal punto che, per esempio, non riesco quasi a comprendere come un giovane possa decidersi ad andare a cavallo sino al prossimo villaggio senza temere (prescindendo da una disgrazia) che perfino lo spazio di tempo, in cui si svolge felicemente e comunemente una vita, possa bastar anche lontanamente a una simile cavalcata”.
L’aviatore Frank Samsa (Simon Kautzsch) in Little Blues (Jeffrey Lebowski, 1987).