24 dicembre 2008

Buon natale




Se no, per le cose più serie, leggetevi questo bell'articolo di Adriano Prosperi su Repubblica di oggi (quella cartacea che leggono in 4, ché su quella online ci sono cose più importanti di cui parlare, tipo La scomparsa degli alberi di natale o La casa telepatica). Tra le poche cose di cui vado fiero, ripensando al mio curriculum universitario, una è certamente l'esame di Storia Moderna dato con quest'uomo.

8 commenti:

Giusto Traina ha detto...

pure studi pisani. troppe cose in comune, troppe. per caso scendi down under?

il giardino di enzo ha detto...

auguri arco, mattina presto del ventisei, con i tuoi beatles, mentre spippolo un po'. niente male. ciao

alt ha detto...

Capito or ora su una mail collettiva spedita da un amico a fine luglio. Copio e incollo (commento del suddetto compreso, ma p.s. dall'Overlook Hotel).

Qui a Bucarest posso permettermi una troupe di 130 persone, solo 15 gli italiani, i capisquadra. Qui ho a disposizione migliaia di comparse, cavalli e stuntman a bizzeffe. Un macchinista in Italia costa 1.500 euro al giorno, qui 300. Da noi dopo 9 ore scatta lo straordinario, qui non esistono limiti d’orario. Per la manovalanza si usa lo “zingarume rumeno” a 400, 500 euro la settimana.
Renzo Martinelli, regista del Kolossal Rai su Alberto da Giussano - Corriere della Sera, 24 luglio 2008 (ma anche regista di "Vajont", "Piazza delle cinque lune" e altra merda che per fortuna rimarrà nel dimenticatoio.

P.S.: Purtroppo ho visto sia "Vajont" sia "Piazza delle cinque lune".

arcomanno ha detto...

Grazie Enzo: allora qualcuno la ascolta la playlist di tanto in tanto, non è tutto vanitas vanitatis. Prossimamente su queste onde, i Rolling Stones (originale, eh?)

@Giusto: Ma con "down under" intendi abbàscio? No, non prevedo gite oltrecortina prima di Aprile, e in seguito al commento di alt mi verrebbe da dire che non le auspico più in assoluto, manco dopo Aprile.

alt ha detto...

Secondo me co' 'sti chiari de luna take the right train if you miss the "a" intendeva cuesta abajo.
Comunque sei un caso disperato, Arcoma': è proprio la fuga dei cervelli ab... ab qualcosa.

Giusto Traina ha detto...

già. e nessun cervello che porti su un po' di caffé Quarta. dove andremo a finire?

arcomanno ha detto...

Bon, il caffé Quarta non è mitologico, ma una costata di cavallo da Angiulino, why not?

Ma piuttosto sfincioni, arancine, cazzili&panelle e cannoli + cassatine al forno a strafottere, direi.

francesca ha detto...

...e Buon Anno!