27 aprile 2009

Potala ancora, Sam.

Arte topiaria lungo la passeggiata sul Passirio, davanti alla Kurhaus a Merano (BZ).

3 commenti:

husker77 ha detto...

il leggendario buon gusto tirolese...

il giardino di enzo ha detto...

Il pianoforte è bellissimo, ho un bosso in Giardino e quando lo poto cercando di dare forma al tutto vorrei essere Edward, quello con le mani forbiciose.
Salvemini... parlavamo l'altra sera di questo argomento, cinquant'anni dopo Gaetano, e siamo giunti alla conclusione che comunque i nostri genitori e i nostri nonni ci hanno trasmesso valori importanti, la resistenza, l'eguaglianza, la libertà, i miei non erano nemmeno comunisti.
Noi, padri di oggi, siamo un pessimo esempio genitoriale, non abbiamo detto niente ai figli, siamo rimasti muti e attaccati ad un passato bellissimo ma ormai vaporizzato tra le pere e le pistole, o quando è andata meglio con un bel posto da dirigente.
Mia figlia ha 22 anni, è buonissima e brava e attenta a tutto, ma non compra mai un quotidiano, non partecipa, ed in effetti c'è poco da partecipare.
Ciao Arco, saluti da Pisa/Calci/CircolodiMontemagno

arcomanno ha detto...

@ Husker77: Franz per un attimo ha dubitato sull'ironia del tuo commento: occhio...

@ Enzo: anch'io ho apprezzato il pianofortista vegetale. Non credo che tu sia un pessimo esempio. Dici che tua figlia è brava, buona e attenta a tutto: e che vuoi di più, mi verrebbe da dirti? Parteciperà, se avrà voglia, quando avrà voglia e a suo modo.
Via, stavolta mi sento di essere meno pessimista del solito (avevo in serbo un Salvemini ben più triste: me lo tengo per qualche altra volta che - ahimé - temo verrà molto presto).
Saluti.