11 maggio 2011

Piano piano
Una playlist pianistico-roccherrolla



Questo blog è rimasto per troppo tempo senza musica. Oddio, potete riascoltarvi cento volte la versione dei NOFX di Aux Champs Elysées cliccando qui a lato su Télépaname (io lo faccio tutte le mattine), ma è ora di cambiare un po' aria. Per questo voglio condividere con i nostri ventiquattro lettori e mezzo una playlist roccherrolla dove il piano è protagonista incontrastato. Sì, perché hai voglia ad aver amato le chitarrone punkettone da giovane: con la vecchiaia capisci che pure il pianoforte roccheggia alla grande. Rivaluti allora pezzi che magari avevi lasciato in soffitta, scartandoli dalle compilescions di gioventù, e metti tutto insieme in una roba che ricorda muxtape (solo che ora si chiama opentape e ci vuole un server dove parcheggiare le canzoni).
Il risultato è Piano Piano, leggera paginetta web sulla quale potrete ascoltare questo primo opentape (forse ne seguiranno altri, forse no), mentre ruminate sul perché, tanti anni fa, avete abbandonato quel corso di pianoforte. D'accordo, il solfeggio era la cosa più noiosa del mondo e i vostri amici intanto giocavano a pallone per strada, ma forse sarebbe stato il caso di insistere e avreste cambiato la vostra vita...
I pezzi sono 22, totalmente arbitrari e non esaustivi del vastissimo programma (ora che ci penso, non ho messo neanche un pezzo di Vinicio Capossela, che qualche mese fa ha dato un bellissimo concerto di San Valentino alla Cigale, stracolma di espatriati italiani).
Tra classiconi e qualche chicca ripescata qua e là, mi pare in ogni caso un discreto inizio.
Buon ascolto.

4 commenti:

suibhne ha detto...

io ho smesso il corso di piano quando ho capito che mio zio voleva davvero che studiassi a casa, non lo diceva solo per sembrare un vero insegnante... però non sarebbe mai stata la mia strada, lo so, e non avrei mai roccheggiato anche se avessi perseverato con gli esercizi... vabbè.

formichina ha detto...

anch'io ho smesso il mio corso di piano quasi subito... ma ora me ne pento amaramente!
eravate anche voi al concerto di Capossela? "questo è un concerto di solidarietà a single e male accompagnati, per questo faremo solo canzoni d'amore".

Anonimo ha detto...

anch'io ho smesso il mio corso di piano quasi subito... ma ora me ne pento amaramente!
eravate anche voi al concerto di Capossela? "questo è un concerto di solidarietà a single e male accompagnati, per questo faremo solo canzoni d'amore".

formichina

arco ha detto...

@suibhne: e se il tuo professore non fosse stato tuo zio? Magari ti avremmo visto à coté del barista pittavino nei 2nde nature, chissà...

@formichina: certo, in mezzo a singles e a male accompagnati :D